Sono 8 i piloti Italiani che disputeranno la 19esima edizione delle Rotax Grand Finals.

 

La Finale Nazionale Rotax Italia, diputata sul Circuito Val Vibrata lo scorso 7 Ottobre, ha delineato gli 8 piloti italiani che comporranno il Team Italia alla Rotax Grand Finals 2018, che si svolgerà in Brasile dal 24 Novembre al 1 Dicembre.

La Rotax Grand Final arriva alla 19esima edizione. È il più grande evento dell’anno per quanto riguarda il karting mondiale, racchiude 360 piloti provenienti da tutto il mondo, suddivisi in 6 categorie: Micro, Mini, Junior, Senior, DD2, DD2 Master. I criteri di selezione dei piloti sono serratissimi: infatti, per poter accedere a questa competizione, bisogna aver ottenuto piazzamenti di rilievo (in genere primo o secondo  posto) nel campionato della propria nazione.

Andiamo a conoscere insieme i drivers italiani qualificati a questa grande manifestazione.

Pierto Pons (Mini Rotax). Il giovanissimo pilota torinese è alla prima partecipazione alle Grand Finals. Inoltre, era anche il primo anno in assoluto di partecipazione al monomarca Rotax. Si è laureato campione Italiano 2018 della classe Mini dopo una serrata battaglia con Giuseppe Forenzi. Sicuramente sarà pronto a dare battaglia anche in Brasile.

Marco Bernardi (Junior Rotax). Marco è giunto al secondo posto del trofeo Rotax Italia, eguagliando il risultato del 2017. Dotato di estrema regolarità e ottima pulizia di guida, nella scorsa edizione del Mondiale non è riuscito a centrare la finale a causa dell’inesperienza e di qualche episodio sfortunato. Quest’anno, molto più in forma e con una grande stagione alle spalle, sarà tra i protagonisti della classe Junior.

 

 

Elia Galvanin (Junior Rotax). Per il secondo anno consecutivo, Elia è il mattatore della classe Junior. Nel corso di questa stagione ha vinto sia il Trofeo Nazionale, sia la Super Coppa Rotax. Seconda partecipazione al mondiale per Elia, dopo la sfortunata edizione dello scorso anno cercherà sicuramente riscatto.

Filippo Laghi (Rotax Max). In questo 2018 Filippo è stato il protagonista assoluto della categoria più prestigiosa del monomarca Rotax. Per lui si tratta del terzo titolo Nazionale, dopo averne ottenuto uno in Junior e un altro in Senior. Già 4 partecipazioni alla Grand Finals, fin’ora senza troppa fortuna. Ci auguriamo che l’edizione Brasiliana sia quella del riscatto.

Damiano Marchesan (Rotax Max). La stagione di Damiano Marchesan è stata di alcuni alti e bassi, ma quando ha colpito, ha fatto veramente male ai suoi concorrenti della classe Senior. Sua la Rotax Super Coppa 2018, oltre ad altre 3 affermazioni durante la stagione. Sarà sicuramente da tenere d’occhio, in quanto ha una profonda conoscenza del telaio Sodì con cui si correrà in Brasile, e questo potrebbe portarlo tra i protagonisti assoluti della gara.

Claudio Pagliarani (Rotax DD2). Claudio è senz’altro il pilota più titolato del monomarca Rotax. Cinque titoli tricolore per lui, ben 6 partecipazioni alla Rotax Grand Finals. Quest’anno, poche gare ma di altissima qualità, portando a casa la Rotax Super Coppa con pieno bottino di punti. Senza dubbio uno dei favoriti mondiali della classe DD2, forte anche di un piazzamento nella top-10 nell’edizione 2017.

Cristian Trolese (Rotax DD2). È senza dubbio la sorpresa del Team Italia. Con sole poche gare all’attivo nella categoria, Cristian ha sorpreso tutti andando a vincere il titolo italiano della classe DD2. Ricordiamo Trolese campione anche nel 2013 nella classe Junior che gli valse la partecipazione alle Grand Finals di New Orleans.

Fabio Cretti (Rotax DD2 Master). Fabio è il campione tricolore della dd2 Master, la classe riservata ai drivers over 32. Ha dimostrato un’ ottima costanza di rendimento nell’arco della stagione in ogni condizione, che gli è valsa la conquista del titolo e relativa partecipazione al mondiale. Senz’altro da tenere d’occhio.

 

Da Mercoledì 28 Novembre sarà possibile seguire IN DIRETTA streaming la manifestazione al seguente link: Livestream Rotax Mondiale 2018

Versione PDF