Nell’ultima prova a Castelletto di Branduzzo, doppietta di Davide Vuano nella Rotax Max che si aggiudica il Campionato Italiano. Elia Galvanin vince le due finali nella Rotax Junior. Emma Segattini conquista il titolo Trofeo Nazionale Women.

 Sul Circuito 7 Laghi di Castelletto di Branduzzo (Pavia) si è concluso il Campionato Italiano Rotax per le categorie Max e Junior. Nella Rotax Max ha dominato Davide Vuano (Praga), che a Castelletto di Branduzzo ha ottenuto le vittorie in ambedue le Finali conquistando così il titolo Tricolore nella categoria.

Vuano si è laureato Campione Italiano grazie alle vittorie ottenute sia in Gara1 che in Gara2 nelle prove di Siena (29 aprile), La Conca (10 giugno), Lonato (1 luglio) e appunto Castelletto (23 settembre), con la sola eccezione di Val Vibrata del 26 agosto dove il successo lo ha guadagnato Filippo Laghi (Tony Kart) in ambedue le finali nella sua unica partecipazione. A Val Vibrata Vuano si era piazzato terzo in Gara1 e secondo in Gara2.

Junior: podio gara 1

Junior: podio gara 2

MAX: podio gara 1

MAX: podio gara 2

A Castelletto di Branduzzo nella Rotax Max, con Vuano vincitore in Gara1, sono saliti sul podio Patrick Marchetto (Praga) con il secondo posto e Marta Bussola (Intrepid) con il terzo. Gli altri classificati sono stati Massimo Santin (Praga) e Andrea Zollino (Kalì-Kart) entrambi penalizzati di 10 secondi. In Gara2, con Vuano ancora vincitore, sul podio con il secondo posto è salita ancora Marta Bussola e con il terzo posto Zollino, mentre Marchetto e Santin, penalizzati di 10 secondi, sono stati classificati rispettivamente quarto e quinto.

Nella classifica finale del Campionato Italiano Rotax Max, Davide Vuano occupa la prima posizione con 148,8 punti ed è Campione Italiano, davanti a Marta Bussola con 90,5 e a Andrea Zollino con 87,5. Quarto si è piazzato Massimo Santin con 80 punti, quinto Patrick Marchetto con 72, sesto Giacomo Parisotto con 38, quinto Filippo Laghi con 33 e settimo Davide Faustini con 15.

Nella Rotax Junior a Castelletto di Branduzzo il successo lo ha ottenuto in tutte e due le finali Elia Galvanin (Exprit), in Gara1 davanti a Vincenzo Scarpetta (Tony Kart) e Emma Segattini (Intrepid), mentre in Gara2 il secondo posto è andato a Emma Segattini grazie anche ad una penalizzazione di 10 secondi inflitta a Vincenzo Scarpetta. In classifica finale Elia Galvanin con le vittorie a Lonato, Val Vibrata e Castelletto, ha concluso con il maggior punteggio con 115 punti, davanti a Emma Segattini con 107,5, Scarpetta con 90 e Babbolin con 26.

Nella classifica Femminile, Emma Segattini si è aggiudicata il titolo Trofeo Nazionale Women assoluto, Marta Bussola si è piazzata seconda assoluta.

Tutte le classifiche nel sito www.acisport.it/it/CIK/home

Ufficio Stampa

Rotax Max Challenge Italia

27.09.2018